Push Notifications Fixer: la soluzione ai ritardi delle notifiche push

Push Notifications Fixer: la soluzione ai ritardi delle notifiche push

17 2257
 

pfn 530x258 Push Notifications Fixer: la soluzione ai ritardi delle notifiche pushCapita sovente al vostro smartphone Android, di vedere notifiche Gtalk, Gmail, Whatsapp, Facebook, Twitter ecc. arrivare con ritardo e non in tempo reale come ci si aspetterebbe. Ve ne accorgete per esempio se siete al PC e vedere arrivare una notifica di nuova posta GMail o di essere contattati via GTalk con notevole anticipo rispetto allo smartphone.

Perchè accade questo ? Applicazioni come Gtalk, Gmail, Whatsapp, Facebook, ecc, utilizzano il servizio push di Google Questo servizio push ha bisogno di una connessione aperta e stabile (una connessione TCP sulla porta 5228) tra il telefono e il server di Google.

Questa connessione è condivisa tra tutte le applicazioni che utilizzano il servizio push  e poichè per funzionare deve essere sempre attiva, il sistema manda un pacchetto di HeartBeat periodico (un piccolo pacchetto di dati) che viene utilizzato per mantenere viva la connessione tra il telefono e il server di Google.

Questo HeartBeat avviene di default ogni 15 minuti su WiFi e ogni 28 minuti sulle connessioni 3G. La cosa che può accadere per la maggior parte degli utenti è che il router wifi o il gestore di telefonia cellulare può automaticamente chiudere / terminare questa connessione dopo qualche breve periodo di inattività, ad esempio quando i terminali non inviano / ricevono le notifiche push.

Per come funziona il push, il telefono non è consapevole del fatto che tale connessione può essere stata chiusa dall’esterno, quindi questo è il motivo per cui non avrete le notifiche push finchè Android non se ne accorge dopo il lasso dei 15 o 28 minuti, quando, cioè,  l’heartbeat successivo viene inviato.

Questa applicazione risolve il problema, riducendo questo intervallo di heartbeat (memorizzato in un database all’interno di Android) a qualsiasi valore che si desidera, al fine di mantenere la connessione push service viva per ogni app che ne fa uso.

Per aggiornare l’intervallo di heartbeat, questa applicazione richiede il ROOT. Il valore consigliato è di 5 minuti, questo tempo dovrebbe essere sufficientemente breve per tutti.

Inoltre questa applicazione non scarica la batteria in background, poichè viene eseguita solo una volta ogni tanto per impostare l’intervallo di heartbeat in caso avvenga la necessità di essere nuovamente impostato (a seguito di aggiornamenti di Android il valore di heratbeat può tornare al valore di default).

Accorciare quindi l’intervallo di heartbeat a 5 minuti non dovrebbe avere un grande impatto sulla vita della batteria e si è sicuri di avere le notifiche sicuramente con molta più prontezza.

Potete seguire il  thread originale su XDA e per scaricare l’app, ecco di seguito il link al Play Store.

Enjoy ! icon biggrin Push Notifications Fixer: la soluzione ai ritardi delle notifiche push

[app]com.andqlimax.pushfixer[/app]

FONTE