Microsoft denuncia: “Google non ci permette di pubblicare la nostra applicazione per...

Microsoft denuncia: “Google non ci permette di pubblicare la nostra applicazione per YouTube”

27 177
 

msvgoog Microsoft denuncia: Google non ci permette di pubblicare la nostra applicazione per YouTube

Questa è la seconda volta che Microsoft porta il caso all’attenzione U.S. Federal Trade Commission e della European Commission, definendolo come anti-concorrenziale. E’ chiaro che Google non intende fornire a Microsoft l’autorizzazione a pubblicare un proprio client YouTube e che ra i due colossi non scorre buon sangue da tempo! Continua dopo il salto.

Dave Heiner (Vice President & Deputy General Counsel, Microsoft) dichiara in un post su technet.com:

Google continues to prevent Microsoft from offering consumers a fully featured YouTube app for the Windows Phone.

Google impedisce a Microsoft di offrire ai suoi clienti un’applicazione per YouTube completa su Windows Phone.

Potete leggere l’intero post in inglese qui.

Tirando le somme, Google sta ostacolando Microsoft da tempo, ben prima che potesse fare piccoli numeri nel panorama mobile, aggiungendo gli altri bastoni tra le ruote come ad esempio: il cessato supporto di Gmail ad Exchange Active Sync e Google non intende sviluppare le proprie applicazioni per Windows e Windows Phone; di cui abbiamo parlato nelle scorse settimane.

Senza prendere parti, la questione sembra davvero ridicola. Suona strano che l’antitrust non abbia ancora mosso un dito dopo la prima richiesta di Microsoft in merito all’applicazione di YouTube. Per la questione Exchange Active Sync, ritengo ancora che sia il miglior sistema per ricevere le mail nei terminali mobili, senza tanti fronzoli e con poco dispendio di batteria; ma Microsoft deve implementare il supporto al DAV ora necessario per Gmail, semplicemente perchè l’utente non deve trovarsi in difficoltà per usare un loro dispositivo, per quest’ultimo tutto deve essere trasparente e poter usare i servizi che vuole come è solito fare.

Lascio ulteriori commenti a voi lettori!

via Plaffo.com