Home Cellulari in generale Previsioni per il 2013: chi sale e chi scende!

Previsioni per il 2013: chi sale e chi scende!

63 215

batista70phone 240x263  Previsioni per il 2013: chi sale e chi scende!

Avvicinandosi la fine dell’anno oltre ai consuntivi si stilano anche dei preventivi e ogni componente della famiglia di batista70phone ha deciso di dire la propria:

Loris aka batista70: a prescindere dal fatto che a contendersi lo scettro di re del mercato saranno ancora Apple e Samsung, vedo in netta salita Nokia e, con immenso dispiacere, in forte discesa HTC, outsider dell’anno Sony.

Andrea aka Il Reverendo: in tutta onestà non vedo una grande risalita della Nokia. Anzi, temo resterà al palo. Ritengo la loro decisione di affidarsi ad un sistema operativo come Windows Phone una scelleratezza. Le due regine del mercato resteranno Samsung e Apple. Maglia nera per HTC che sta perdendo quote di mercato e anche i più affezionati tendono a migrare verso altri lidi. Se devo proprio buttare un euro e scommettere su un outsider sparo Blackberry. Più che altro poiché credo debbano necessariamente tirare fuori qualcosa di davvero valido per non restare definitivamente tagliati fuori dal mercato.

Fabio aka fabio27: io spero in una maggior ascesa da parte di Huawei, a mio parere merita e potrebbe diventare un valido rivale delle case di punta. Non sono un fan di Apple come non lo sono di altre case di grande rilievo come Samsung ecc., ma bisogna dargliene atto, con un solo smartphone riesce sempre ad essere sulla breccia.

Cristian aka Critheking: Anche a me ha deluso HTC, credo che Apple e Samsung ancora per qualche hanno non possano avere dei grandi avversari. Nokia sembra dare dei segnali ma bisogna vedere come sempre la continuità (parlo di aggiornamenti ecc.. ecc..)

Marco aka Markk117: Samsung crescerà ancora complice un bel portfolio prodotti e prezzi in rapida discesa, Apple ha iniziato la discesa, se non svelano qualcosa di davvero nuovo non vedo un futuro roseo. HTC e RIM le vedo messe male, le più abbandonate di quest’anno, a meno di colpi di scena anche del prossimo. Sony in salita ottimi prodotti e belli con prezzi aggressivi, ad aggiornamenti sembra aver ingranato! Vedo male Huawei, se non cambia la politica del: “annuncio ora e rilascio tra 8 mesi”.   Windows Phone può solo crescere, Nokia ci sta dando sotto e come porta le novità lei non lo fa nessuno. Infinitamente curioso su Firefox OS! ma non credo avrà spazio nel podio.

Massimiliano aka Pigeonblood: Ho paura che il premio per la peggiore delusione dell’anno sarà assegnato ad Apple. A Giugno presenteranno iPhone 5S che, secondo me, non potrà contare su novità tanto eclatanti da permettere alla casa di Cupertino di riproporsi al vertice. Il pesante calo del valore delle azioni dimostra che i mercati non sono disposti a concedere credito sulla fiducia e se non ci saranno decisi cambi di rotta la vedo dura per Tim Cook e soci. Credo anche io che Nokia possa recuperare qualche posizione ma giudico deleteria la scelta di affidarsi al solo WP8; troppo dipendente da cosa si decide a Redmond. Non mi dispiacerebbe vedere i finlandesi produrre un tablet, sono sicuro che saprebbero stupirci. Come il Reverendo anche io punto un Euro su RIM ed il nuovo BB OS 10, da vecchio fan non posso non lasciare una porta aperta alla speranza. Speranza che vorrei riguardasse anche HTC, una volta il mio brand preferito, ma ho paura che sarà molto difficile tornare ai fasti di un tempo. Cosa dire di Samsung? Il rischio è simile a quello che corre Apple: o ci saranno novità degne di tale nome (materiali in primis) o la serie Galaxy, almeno per me, non ha più nulla da dire. In attesa di notizie dalla Cina (Huawei, ZTE, ecc) auguro a voi ed alle vostre famiglie un sereno Natale ed un altrettanto Felice Anno Nuovo.

Michele aka PhenoMik: Questo sarebbe potuto essere l’anno di Google, ma ha commesso troppi e grossolani errori. Il primo l’ha fatto rilasciando Android 4.2, palesemente una minor release che aveva bisogno di essere maggiormente curata, ma la fretta di farla uscire per tenere il passo delle presentazioni delle altre case concorrenti (Apple, Nokia, Microsoft, Amazon) è stato più uno svantaggio che altro. Altro errore è stata la sua partnership con LG, poichè questo connubio, che poteva rivoluzionare il mercato degli smartphone, ha solo fatto fare una pessima figura ad entrambi, soprattutto alla casa coreana che aveva bisogno di riguadagnare la stima dei consumatori mentre ha solo ottenuto che il marchio LG oggi sia sinonimo di inaffidabilità e di poca serietà.

Il Nexus 4 era potenzialmente un’operazione fantastica, ma alla fine non è stato nulla di tutto questo. Ci ha fatto solo prendere coscienza del fatto che Google e LG, con il Play Store, hanno fatto figli e figliastri; per loro ormai siamo utenti di serie B. Aspettiamo gli inizi del 2013 sperando che le cose si sistemino, ma ci credo poco. Microsoft ha fatto un grande tentativo di entrare in competizione in un mercato già dominato da Android e iOS e con la qualità costruttiva di Nokia ha fatto decisi passi in avanti, ma la strada per impensierire i rivali è ancora molto lunga. Samsung ed Apple sono state le dominatrici del 2012, sia sul mercato che nelle aule di tribunale, ma le aspettative per il prossimo anno sono molto alte e come dice Massi, Apple deve presentare qualche vera innovazione per rimanere salda al vertice.  HTC è in  netta discesa e spero possa riprendersi, magari con un Nexus degno di questo nome … Su RIM non sono così ottimista, continua ad essere prodotto di nicchia e ha perso, forse, troppe quote di mercato. Huawei è sicuramente un outsider importante per il 2013, ma deve crescere molto, sul piano della produzione e distribuzione. Non si possono presentare prodotti a inizio anno e venderli a Dicembre …  Il prossimo sarà un anno importante per il mondo della tecnologia e vedo i tablet  in fortissima crescita negli acquisti degli italiani, poichè ora iniziano ad essere strumenti davvero utili, potenti ed a prezzi molto più accessibili. Per il momento mi fermo qui e auguro a tutti un sereno Santo Natale e un nuovo anno nel segno della speranza per il futuro, perchè in questo momento, pensando a quello di mia figlia, non mi sento molto ottimista…

Nadia alias Roy: per il prossimo anno penso che Samsung proseguirá la sua ascesa sul mercato (e non solo a livello di vendita di smartphone) grazie all’offerta di prodotti tecnologicamente all’avanguardia indirizzati a tutte le fasce di utenza. Apple, altra indubbia dominatrice sul campo, seppur carente di ampiezza di gamma, continuerá a vendere molto piú di altri concorrenti. Nokia ha pagato caro il lento passaggio verso l’OS Windows Phone e, seppur abbia fatto passi in avanti, resterá inevitabilmente indietro rispetto alla concorrenza. RIM difficilmente riuscirá a recuperare quanto si é persa nel tempo: se prima i suoi device avevano un ruolo importante a livello aziendale, ora non é piú cosí. Mi aspetto (piú che altro ‘spero’) di vedere qualche miglioramento da parte di HTC. Huawei ha ancora molta strada da fare.