Petizione a Google per il supporto a Windows Phone

Petizione a Google per il supporto a Windows Phone

19 234
 

BhWXrUpEetQKUmq 556x313 noPad Petizione a Google per il supporto a Windows Phone

Un gruppo di utenti indispettiti dalle decisioni di Big G, di cui abbiamo parlato in un precedente articolo, hanno avviato una petizione per tentare di costringere Google a rilasciare le sue applicazioni e poter utilizzare i suoi servizi in comodità su Windows Phone. Continua dopo il salto.

Il punto della petizione è:

L’utente deve poter scegliere che dispositivo usare, non essere costretto in base a mancanze scaturite da guerre interne tra le case produttrici.

In soldoni, stanno usando la stessa scusa che costrinse Microsoft ad inserire il ballot screen per la scelta del browser al primo avvio di Windows, ma a mio parere queste petizioni servono a ben poco, se non sono gli enti più gandi a richiederlo.

Inutile ricordare che ogni piattaforma è corredata con i suoi servizi, la scelta oramai dipende per il 50% da questi. Ad esempio per chi è cliente Nokia, si trova in una posizione dove non necessita di Google Maps. Microsoft offre servizi di archiviazione cloud come Skydrive che va a scontrarsi con Drive di Google, il motore di ricerca Bing si scontra con Google stesso, Outlook con Gmail e così via.

Il problema rimane per chi si è sempre servito da Google e vorrebbe giustamente continuare a farlo, pur avendo scelto per altre ragioni un terminale differente. Attualmente, l’unico OS supportato con il rilascio delle applicazioni proprietarie di Google è iOS (ovviamente non considerando il suo Android). Invece Microsoft e Nokia stessa rilasciano applicazioni per ogni piattaforma.

Provare non costa nulla, ma come già detto in precedenza queste petizioni servono a ben poco se l’azienda è intenzionata a continuare con la sua strategia.