Home Windows Phone 7 Aumentano le applicazioni compatibiliper i device Windows Phone con 256Mb di RAM

Aumentano le applicazioni compatibili
per i device Windows Phone con 256Mb di RAM

5 152

1256 compat update Aumentano le applicazioni compatibili<br>per i device Windows Phone con 256Mb di RAM

I ragazzi di allaboutwindowsphone.com hanno aggiornato ad ottobre le percentuali delle applicazioni e giochi, compatibili con device Windows Phone aventi 256Mb di RAM (i dati precedenti risalgono al mese di maggio). Vi ricordo che Microsoft ha imposto il limite di 90Mb ad applicazione per essere compatibili nei device equipaggiati con 256Mb di RAM, come ad esempio lo ZTE Orbit e il Lumia 610 che stanno registrando ottimi volumi di vendita in Cina e nei mercati emergenti.

Al lancio sul mercato del Lumia 610, utilizzando le prime 10.000 applicazioni presenti nel marketplace, il 4.6% di queste risultavano incompatibili con i device da 256Mb di RAM. Ad oggi le cose sono un tantino migliorate; infatti, utilizzando come campione sempre le prime 10.000 applicazioni, la percentuale di quelle incompatibili è scesa a 1.14%, al 3% nei giochi per poi salire drasticamente al 24.1% nei giochi certificati XBox Live, che sappiamo essere spesso i più esosi in termini di risorse perchè graficamente più avanzati.

1256 compat update 2 Aumentano le applicazioni compatibili<br>per i device Windows Phone con 256Mb di RAM

In ogni caso, il miglioramento della compatibilità mostra come gli sviluppatori si stiano dando da fare, aggiornando e rendendo compatibili le loro applicazioni anche per questi dispositivi.

Il messaggio è chiaro, chi principalmente acquista un device per giocare a titoli “importanti” deve preoccuparsi dei 256Mb di RAM, altrimenti, può tranquillamente optare per uno di fascia bassa risparmiando una notevole quantità di denaro stando tranquillo che le applicazioni non mancheranno. Certo il caso Skype lascia il segno e la considero una killer application, ma credo che Microsoft risolverà anche i problemi legati ad essa.

Qui potete trovare la lista delle applicazioni al momento non compatibili con i suddetti device.

via allaboutwindowsphone.com, Plaffo.com

  • Monty81

    I produttori, mettendo 256MB invece di 500MB di RAM, sicuramente ci risparmiano meno di 5€. A questo punto, mi chiedo che senso abbia creare smartphone con così poca RAM. Capisco montarci un processore da 800Mhz, ma risparmiare sulla RAM mi sembra assurdo!

    • Gianni

      Devono dare un motivo per preferire device più costosi…altrimenti col cavolo che li vendono se un device da 150 euro fa tutto quello che fa uno da 500

      • TechyThing

        Esatto, la parola d’ordine per chi vende (e vuole far profitto) è differenziare. Anni fa il mio professore di economia mi fece notare come un certo libro di un noto autore di gialli avesse prezzi diversificati a seconda del paese in cui veniva venduto. Questo meramente per il fatto che in alcuni paesi la gente è disposta a pagare di più per un certo prodotto, in altri meno. Ovviamente quelli più cari non erano di carta “speciale”. Del resto qualcuno crede forse che a case come la Apple faccia grande differenza mettere una memoria da 16, 32 o 64 gb? Con un semplice passaggio in più, che al massimo allungherà i tempi di produzione per unità di una frazione di secondo, si ha la possibilità di massimizzare i profitti dando all’utente solo l’illusione di scegliere.

        • http://www.gdv.altervista.org Markk117

          Mettere una memoria da 32 a 64 GB allunga il processo di produzione magari non hanno le fonderie pronte e questo vuol dire costi elevati di produzione, e se poi non arrivano a vendere il giusto volume per guadagnarci?

          Entrare sul mercato è sempre una scommessa!

    • http://www.gdv.altervista.org Markk117

      Risparmiano poco è vero, ma in questi device tutto è ridimensionato, display, batteria,scocche, processore e perfino la ram.

      Più risparmiano prima possono far abbassare il prezzo, sono comunque device pensati per delle tipologie di mercato che noi probabilmente difficilmente capiamo e i dati di questi giorni parlano chiari, nei mercati emergenti compresa la cina i device low end vendono tantissimo per cui più abbassano il prezzo più volumi vendono perchè più persone possono acquistarli. E sicuramente se qualcuno di questi vuole di più e può permetterselo passa ad un device di fascia più alta che offrono molto di più qualitativamente parlando.