Informatici Senza Frontiere e Monclick uniti per il Madagascar

Informatici Senza Frontiere e Monclick uniti per il Madagascar

0 76
 

Comunicato Stampa

 ISF Informatici Senza Frontiere e Monclick uniti per il Madagascar  

Milano – 18 settembre 2012Informatici Senza Frontiere (ISF) – la Onlus formata da volontari professionisti dell’IT, dedita a colmare il digital divide in aree e comunità svantaggiate – e Monclick, uno dei principali store online di prodotti di tecnologia (Informatica, Elettronica, Elettrodomestici, Giochi e Telefonia), stanno ottenendo brillanti risultati da una nuova forma di collaborazione profit-no profit.

Monclick ha infatti deciso di devolvere ad un’iniziativa di solidarietà una parte dei proventi della propria campagna autunnale “Back to School” e “Back to Work”. Tra le categorie selezionate da Monclick per affrontare la ripresa della vita lavorativa o scolastica dopo le vacanze, quelle che stanno contribuendo maggiormente alla raccolta fondi sono i notebook ed i PC, seguiti dai software e dai prodotti per l’ufficio come stampanti – in particolare le multifunzione laser – ed i monitor. Si registra, inoltre, un grande successo nella vendita dei tablet.

La campagna prevede che Monclick destini il 4% delle vendite dei prodotti inclusi nell’iniziativa autunnale in corso. Lanciato il 21 agosto, il progetto ha riscontrato un grande interesse tra gli utenti del sito, registrando nei primi 10 giorni di attività, oltre 12.000 visite sulla pagina dedicata.

Ad oggi, l’azienda ha già raccolto la ragguardevole somma di oltre 16.600 Euro, superando ogni aspettativa e, soprattutto, l’obiettivo del progetto Bevaneviky. La raccolta fondi di Monclick a favore di ISF sarà valida fino al 30 settembre, quindi la cifra è destinata a salire ulteriormente.

“Siamo estremamente soddisfatti dei risultati che la campagna sta ottenendo”, afferma Federica Ronchi, Sales & Marketing Director di Monclick. “Il grande interesse e consenso che sia i nostri fornitori che i nostri clienti stanno mostrando ci gratifica e ci motiva nel nostro lavoro quotidiano, confermandoci che questa prima attività rappresenti solo l’inizio di una collaborazione stabile con ISF”.

La somma raccolta servirà a sostenere la realizzazione di un’aula informatica e alla formazione dei relativi docenti a Bemaneviky, in Madagascar. Il progetto è infatti destinato alla Missione Salesiana del luogo, che gestisce o collabora con scuole elementari, medie e superiori per un bacino totale di 3.200 allievi. Il progetto mira ad un forte impatto su una zona particolarmente disagiata: come testimoniano i volontari presenti sul luogo, infatti, quest’area del Madagascar è notevolmente colpita dall’uso su larga scala del khat, una droga sottovalutata ma socialmente devastante. Per i Salesiani, l’informatica potrebbe essere non solo un veicolo di formazione degli studenti, ma anche un mezzo di informazione sugli effetti nocivi di questa droga.

“Una collaborazione di grande valore simbolico, oltre che pratico, quella con Monclick”, commenta Girolamo Botter, Presidente di ISF. “Perché dimostra come le società commerciali possano contribuire alla nostra missione di ridurre il digital divide nelle zone più disagiate del pianeta senza perciò venir meno alla propria mission di profitto. In questo modo lo fanno coinvolgendo nell’operazione implicitamente anche i consumatori finali che faranno i propri acquisti sul loro sito. Ci auguriamo che questo modello di collaborazione profit-no profit possa presto prendere piede nella nostra società e alimentare nuovi progetti, ancora più ambiziosi”.

Tutti coloro che desiderano fare acquisti contribuendo contemporaneamente a una buona causa riconosceranno immediatamente i prodotti che partecipano all’iniziativa grazie al banner “Back to School” o “Back to Work” riportato sul sito nelle relative schede prodotto.