Home Nexus Series Il tablet di Google svelato dai risultati di un benchmark ?

Il tablet di Google svelato dai risultati di un benchmark ?

9 94

nexus 71 530x298 Il tablet di Google svelato dai risultati di un benchmark ? I rumors sul fantomatico tablet che Google avrebbe dovuto a breve presentare, sono iniziati a martellare dopo l’ultimo MWC, quando Asus non presentando il suo tablet 7″ che aveva invece svelato al CES di Las Vegas, ha fatto nascere sospetti in più di qualche addetto ai lavori, proprio sul fatto che Google voleva produrre un tablet a basso costo per contrastare il Kindle Fire di Amazon e da varie fonti si vociferava Asus come produttore dello stesso.

I rumors poi sono diventati sempre più insistenti e tutte le indicazioni si sono rivelate ogni volta sempre più fondate, fino ad arrivare ad oggi dove attraverso il sito di rightware che memorizza nei suoi archivi i risultati del benchmark Basemark ES 2 Taij, fatti da device mobili, troviamo un dispositivo chiamato “Google Asus Nexus 7″.

nexus 7 Il tablet di Google svelato dai risultati di un benchmark ?

E’ ovvio che sono informazioni sempre da prendere con le molle, perchè falsificare le stesse è possibile e non ci vuole un genio, però tutto sembrerebbe coincidere con tutti i rumors finora pubblicati, compreso il processore Tegra 3 e la risoluzione HD 1280×768, nonchè il fatto che sia un 7″.

L’unica sorpresa è la presenza di Android Jelly Bean il quale non sembra essere un major update, ma andiamo con ordine.

I ragazzi di Android Police, hanno ottenuto alcune informazioni in più da rightware, non visibili dal frontend online. Andiamo a vederli:

“os”: {

“android”: {

“model”: “Nexus 7″,

“hardware”: “grouper”,

“manufacturer”: “asus”,

“device”: “grouper”,

“brand”: “google”,

“display”: “XXXXXX-userdebug 4.1 JRN51B 3XXXXX dev-keys”,

“version_sdk”: “4.1″,

“board”: “grouper”,

“version_code”: “1″

}

Questi dati, apparentemente “criptici” forniscono invece parecchie informazioni, (sempre se sono reali al 100%).

Prima di tutto abbiamo il nome “Nexus 7″ e il nome in codice del device: “grouper”, ovvero “cernia”. Google è solita nomare ogni modello di Nexus col nome di un pesce o che ha a vedere coi pesci. Ad esempio il Nexus One era Mahi-mahi, un pesce del mar dei Caraibi. Il Nexus S era Crespo … e che pesce sarebbe ? Beh, per curiosità tempo fa cercai riferimenti a questo nome in codice e trovai che Crespo in realtà è una foresta sottomarina che si trova nel Pacifico citata nel libro Ventimila leghe sotto i mari …

Poi abbiamo il Galaxy Nexus indicato con codename Tuna, ovvero tonno, con le varianti GSM Maguro (con cui ci si fa il Sushi) e CDMA Toro (ovvero il pregiato tonno “pinna blu”). Anche lo Xoom primo tablet Google Experience che ha introdotto Honeycomb, ha il nome in codice Stingray, un tipo di pesce tropicale imparentato con gli squali …

Quindi dopo questo escursus sottomarino … possiamo dire che la nostra “cernia” ha tutte le carte in regola per essere un Nexus device icon biggrin Il tablet di Google svelato dai risultati di un benchmark ?

Andiamo ora a vedere le informazioni sulla build JRN51B e la versione SDK che è la 4,1. Da questa accoppiata si evince che la lettera J con cui inizia il codice della build sta per Jelly Bean e la versione 4.1 ci dice che non sarà un major update come ci si aspettava, e smentisce tutte le voci che questa versione di Android fosse la 5.0.

Se tutto ciò è vero, ormai manca solo la foto ufficiale …

Stay Tuned ! icon wink Il tablet di Google svelato dai risultati di un benchmark ?

P.S. Ringrazio anche Ivan per aver segnalato la notizia icon wink Il tablet di Google svelato dai risultati di un benchmark ?

FONTE

  • imetec

    Crespo è il mitico Valdanito!

    • Michele aka PhenoMik

      Ullallà … pensa te. Ora ne sappiamo ancora una in più :D

  • dragondevil

    prego…
    comunque io penso che se i minor update vengono rilasciati con il terzo numero progressivo (4.0.2-.3 e .4), se si incrementa il secondo (quello dopo il 4.) dovrebbe essere un major update, un pò come era con la serie 2.x!!

    • Michele aka PhenoMik

      Mah, ritengo che ogni salto degno di nota dovrebbe essere nel cambiare la prima cifra …. QUesto secondo me aggiunge un po’ di cose alla GUI di base (facendola somigliare al Kindle) e qualche altra cosina. Staremo a vedere ;)

      • andrea90rm

        bhe…passaggio froyo\gingerbread quindi non è stato un major update? per me si! :)

        • Michele aka PhenoMik

          Si in effetti hai ragione … nel mio lavoro diciamo che il cambio di versione “bello pesante” si fa cambiando proprio la prima cifra. Le altre cifre in genere rappresentano modifiche minori al software. Google diciamo che non si capisce molto bene nella sua politica di numerazione … da Honeycomb a ICS siamo andati dalla 3 alla 4 … mi aspettavo lo stesso con Jelly Bean …. mah vedremo ;)

  • manny1192

    è sempre un piacere leggere questi tipi di articoli! belli e articolati bene :)
    spero che esca anche una versione con display più ampio

    • Michele aka PhenoMik

      Ti ringrazio e sono d’accordo con te… se esce il 10″ facile che me lo prendo … ;)

  • Yumeth

    Ma non si diceva che Jelly Bean fosse una consolidazione di ICS senza stravolgere nulla? Suppongo sia questo il motivo della nomenclatura 4.1 e non 5 che apparirà solo quando si renderà necessario verificare nuovamente compatibilità delle proprie applicazioni così com’è successo tra GB e ICS.