Home Smartphone HP HP ci ripensa: la divisione Personal System Group rimarrà al suo...

HP ci ripensa: la divisione Personal System Group
rimarrà al suo posto

7 227

Logo hp 240x240 HP ci ripensa: la divisione Personal System Group <br> rimarrà al suo postoAbbiamo seguito insieme a voi, tutta la storia di questa tormentata vicenda di HP, quando ad agosto diede l’annuncio shock di voler chiudere o vendere la divisione PC a causa di scelte sconsiderate da parte del precedente CEO Leo Apotheker, che portarono l’azienda al tracollo finanziario, dimezzando di fatto il valore delle sue azioni. Poi a settembre, come ci si augurava,  fu rimosso dal suo incarico a favore di Meg Whitman .

Il tracollo vide come prima vittima il settore smartphone e tablet con WebOs, soprattutto i Touchpad, i quali furono ad un certo punto anche “svenduti” per 99$, diventando in questo modo l’oggetto del desiderio di tanti, e difatti andò a ruba.

Non si sa se questa cosa ha fatto riflettere i vertici di HP, ma a seguito dell’ingresso della Whitman, e in base alle dichiarazioni lasciate all’epoca, ho sperato che uno spiraglio prima di compiere il disastroso taglio d’azienda potesse esserci, come dissi nel mio precedente articolo.

Proprio ieri HP ha rilasciato un comunicato ufficiale, che personalmente mi rende molto felice, in quanto con quest’azienda,  per lavoro, ho avuto molto a che fare e ho sempre apprezzato tutti i prodotti anche in ambito consumer per la loro qualità e il loro supporto.

Nel comunicato si rende noto, che dopo due mesi di intensi dibattiti interni, insieme ad analisti ed esperti di business, si è deciso che la divisione Personal System Group resterà parte di HP, ricordando che l’azienda è stata fino al 2010, il primo produttore di PC al mondo con un fatturato di 40,7 miliardi di dollari ed ha una storia tecnologica fatta di innovazione e qualità il cui valore è sempre stata una chiave strategica del business dell’azienda.

In più, il vice presidente esecutivo Todd Bredley afferma: “Abbiamo intenzione di rendere l’azienda leader PC in tutto il mondo ancora migliore.”

Non si sa se in tutto questo c’è anche il ramo smartphone e tablet, con la risurrezione e un rilancio di WebOs, ma da come si erano messe le cose a settembre, oggi ci sono ampi margini di speranza.

Sono davvero felice di poter dare questa notizia, e spero che HP possa davvero tornare ad essere, la grande azienda che mi ha regalato in questi 22 anni di lavoro, tante soddisfazioni e tanta passione per la tecnologia.  Quella stessa passione che mosse i grandi Bill Hewlett e Dave Packard a realizzare un sogno, che oggi speriamo possa davvero continuare …

FONTE

  • Tizio

    Speriamo bene, ma per WebOS la vedo ancora dura, Windows (8?) lo vedo più in linea con la loro “storia” riguardo i tablet, e comunque quei 500 (circa) “padri e madri di famiglia” che il “Buon” Leo Apotheker ha licenziato non credo che siano impressionati da questa decisione, ma la notizia ovviamente non è questa, ma è che la divisione PC non verrà ceduta, e su questo mi associo a Michele, un sospiro di sollievo.

    • Michele aka PhenoMik

      Anche io per WebOs non la vedo bene … ma nulla è impossibile a questo punto … Sono d’accordo sui 500 padri e madri di famiglia … non doveva accadere una cosa del genere :(

  • Tartus

    Odio Hp da quando ho comprato il mio portatile l’anno scorso e l’ho dovuto mandare in assistenza 2… adesso si surriscalda e fa un rumore da phon… pozzassero scoppià quelli di Hp!

    • Tizio

      Bhe! “Pozzassero scoppià”, adesso questa me la scrivo.
      Ora passo tutto il giorno a dirlo, hahahahaha!

    • http://www.elettrotecnicafantuzzi.it sperrpc

      per curiosità, che modello è?

  • antonio

    Bene, bene, mi fa piacere.